Antifurto casa.

allarme casa

In questo articolo tratterò più dettagliatamente la protezione dell’ambiente e l’ impianto d’allarme.

Valutazioni per l’installazione di un antifurto

E’ importante considerare le vie d’accesso, il numero delle porte, delle finestre, i cosiddetti punti deboli ma anche tener presente per quanto tempo la casa resterà vuota e se abbiamo animali domestici che il nostro impianto d’allarme deve tollerare.

Se dobbiamo proteggere solo l’interno o anche l’esterno della casa prima di procedere alla scelta dell’ impianto d’allarme più adatto.

Il passo successivo riguarda la scelta della tipologia dell’antifurto che andremo ad installare.

Si devono valutare i costi d’installazione e le opere necessarie.

Scegliendo un impianto filare sarà necessario posare dei cavi per il funzionamento dei componenti.

Per la posa dei cavi è possibile utilizzare, se presente, la tubazione sottotraccia o posare i cavi installando una canalina a parete.

Scegliendo un impianto d’allarme senza fili (WIFI) non sarà necessario posare i cavi e questo ci permetterà di ridurre i costi d’installazione.

In questo caso bisogna tenere conto della durata delle batterie dei componenti.

Protezione perimetrale

Con la modalità perimetrale il nostro antifurto proteggerà il perimetro esterno dell’area da controllare ed eviteremo l’accesso ai male intenzionati.

Questo ci permetterà di rendere sicura la nostra casa anche quando siamo all’interno.

Per mettere in sicurezza il perimetro installeremo dei sensori immuni agli animali domestici.

Per questo possiamo scegliere tra sensori di movimento a tenda che creano una barriera per proteggere porte e finestre oppure sensori a movimento volumetrici da esterno, anche essi immuni agli animali domestici, che creano una barriera più ampia per proteggere giardini, terrazze e balconi.

Protezione volumetrica

Con la protezione volumetrica il nostro antifurto proteggerà l’interno della nostra casa per renderla più sicura in nostra assenza.

A questo scopo utilizzeremo sensori da interno volumetrici a infrarossi e a microonde sempre immuni agli animali domestici.

I sensori devono essere installati in ogni ambiente (soggiorno, camere da letto, bagni, ingresso e cucina).

Centrale per la gestione dell’antifurto

Questa ci consente di attivare la protezione perimetrale e volumetrica.

Con la modalità totale proteggiamo sia il perimetro sia l’interno, con la modalità parziale proteggiamo solo l’interno della nostra casa.

Per l’attivazione sarà necessario installare inseritori a chiave, tastiera a lcd, questi componenti sono in grado di riconoscere sia il codice personalizzato che schede magnetiche.

La centrale è adibita anche alla gestione dei guasti e ci consente di monitorare l’impianto d’allarme costantemente permettendoci di intervenire per ripristinare le anomalie.

Lascia un commento